I.A.

Nessuno mi ama offline

Di Klaus Saccardo

Illustrazioni dal vivo Giorgia Pallaoro

Musica dal vivo Candirù

Produzione Compagnia dei somari e Ariateatro

Con il sostegno di Fondazione Caritro

 

In questo spettacolo un cantautore, una illustratrice e un attore conducono per mano il pubblico alla scoperta dei meccanismi profondi che determinano la nostra esperienza digitale. Se da un lato le nuove tecnologie stanno portando importantissime rivoluzioni in ogni ambito produttivo e comunicativo, dall’altro stanno imponendo un modello sociale di isolamento.

Nessuno mi ama offline vuole essere una bussola per orientarsi all’interno del nuovo mondo digitale in cui siamo sempre più immersi, un piccolo faro per far luce sugli aspetti più oscuri delle nuove tecnologie, una riflessione sui rischi e sulle potenzialità degli strumenti che in maniera sempre più pervasiva determinano e modificano il nostro comportamento. 

 

Il lavoro parte da una rigorosa raccolta di esperienze, testimonianze e studi scientifici. In uno spazio di suoni e immagini in continuo movimento, diversi personaggi affollano con il loro vissuto uno spazio narrativo capace di incantare con la forza dell’analisi della realtà. Con questo spettacolo, pensato soprattutto per un pubblico di adolescenti e preadolescenti, possiamo aprire un varco sulla ragnatela che ci avvolge, per gettare uno sguardo sui meccanismi profondi che ci legano in maniera sempre più indissolubile alle scelte di una tecnologia che è anche un mercato, in cui il prodotto finale siamo noi.